Il CLab è un luogo di contaminazione tra studenti di discipline diverse; ha lo scopo di promuovere la cultura dell’imprenditorialità, dell’innovazione e del fare, l’interdisciplinarietà e nuovi modelli di apprendimento. E’ finalizzato a esporre gli studenti a un ambiente stimolante per lo sviluppo di progetti di innovazione a vocazione imprenditoriale.

Durante l’esperienza presso il CLab Cagliari, studenti provenienti da diversi ambiti disciplinari lavorano insieme, organizzati in gruppi, a progetti comuni, acquisendo strumenti e capacità progettuali, organizzative e di comunicazione trasversali.

  • I ragazzi devono cogliere appieno le opzioni insite nella contaminazione. Ma attenzione: contaminarsi non significa essere superficiali. Tutt’altro. L’idea di start up è indispensabile quanto il possedere competenze profonde, conoscenza e voglia di condividere i lavori e la ricerca.

    Annalisa Bonfiglio, pro rettore Territorio e innovazione
  • In Italia esperienze come il ContaminationLab sono utili per recuperare il gap tecnologico e innovativo. Le aziende hanno opportunità per incontrare le idee e le start up migliori e tradurle in business di successo

    Ivan Stammelluti, The European House – Ambrosetti
  • Bisogna credere fermamente che sia possibile crearsi un futuro attraverso la valorizzazione di una propria idea.

    Paolo Fadda, delegato al coordinamento delle prime due edizioni del progetto CLab Cagliari
  • Il Contamination Lab promosso dall’Università di Cagliari, incubatori di start-up come The Net Value e organizzazione di eventi come “S’Innova” e “Startup Weekend” hanno contribuito a rendere il capoluogo sardo un vero e proprio ecosistema dell’innovazione.

    Laura Fois, Social Media Manager & Web Content Editor e Innovation Manager
  • CLab UniCa

  • CLab UniCa

  • CLab UniCa

  • Clab UniCa

  • CLab UniCa

  • CLab UniCa

  • CLab UniCa