Fattori di successo nella creazione di startup innovative

24 Maggio 2019

Dopo Padova, il viaggio alla scoperta dei Contamination Lab italiani prosegue a Verona, la seconda tappa del CLab del Veneto. Visitare due città appartenenti alla medesima realtà costituisce un’opportunità unica per approfondire sotto molteplici punti di vista le attività formative promosse nell’ambito dell’Ateneo.
Il tema delle startup innovative ricorrerà anche in occasione della seconda tappa. Ma diverse invece saranno le implicazioni discusse. 
La costituzione, la formazione, la creazione di realtà innovative è il cardine attorno a cui ruotano le buone pratiche imprenditoriali incoraggiate dall’Università del Veneto. Le idee migliori infatti creano ricchezza economica a partire dalle peculiarità del territorio. Sono inoltre determinanti nella crescita sociale dell’intero territorio, proprio nel momento in cui si verifica l’ambito passaggio dalla fase di progettazione al momento della realizzazione. 
La seconda declinazione della tematica sull’imprenditorialità verrà dunque trattata a Verona e riguarderà nello specifico lo sviluppo di validi modelli di business competitivi inseriti nel mondo del mercato d’oggi.
Durante il pit stop in piazza e l’appuntamento in Ateneo esperti del settore, imprenditori e docenti forniranno piccole pillole di imprenditorialità. Discuteranno con il pubblico gli esempi imprenditoriali più rappresentativi del territorio, modelli a cui ispirarsi per la realizzazione di nuovi progetti di business. 
Sarà l’occasione per esaminare da vicino l’attività delle imprese affermate nel territorio, analizzare il loro percorso, mettere in luce i punti di forza e i vari momenti che hanno attraversato il processo di formazione dell’impresa. Il pubblico interessato sarà parte attiva, potrà intervenire e dialogare con il gruppo di esperti. Potrà inoltre raccogliere suggerimenti utili alla luce delle esperienze delle aziende che si confronteranno durante la giornata dedicata alla città di Verona.