Notizie

15 Apr, 2019
Le sfide tecnologiche del Digilab di Bari
Categorie: Network

Al Contamination Lab del Politecnico di Bari, innovazione e impresa dialogano. La tecnologia risponde alle richieste delle aziende, crea nuove occasioni per sostenere la crescita e lo sviluppo economico. È questo il campo del Digilab barese, dove avviene l’ibridazione fra i saperi tradizionali e le opportunità digitali, rappresentate dall’uso dei Big data, dell’Artificial Intelligence, o ancora dell’Internet of Things. Strumenti tecnologici così specifici si sposano con le necessità imprenditoriali più recenti. E a beneficiare della loro applicazione sono settori tradizionali, come l’agricoltura, ma non solo. Infatti l’uso delle tecnologie digitali ha avuto il pregio di facilitare attività umane di vario tipo: il monitoraggio a distanza, tramite app, delle colture e dello stato di salute degli animali allevati o ancora il controllo della biodiversità in certi habitat per prevedere rischi e pericoli grazie alla raccolta dati e alla loro analisi in termini predittivi. L’uso delle tecnologie non si limita dunque al monitoraggio ma inoltre alla previsione e alla prevenzione di possibili cause responsabili di ingenti danni economici.

All’interno dell’open space del Politecnico di Bari, ci si incontra per discutere, scambiare idee, conoscere persone, approfondire problemi, studiare, scoprire, fare rete, trovare contatti, formarsi con tecniche creative, generare idee imprenditoriali. Gli ambiti di studio e approfondimento sono quelli della digital economy e le sue applicazioni nel business e nel terzo settore – green economy, agroalimentare, industria, commercio, sanità, pubblica amministrazione, turismo, entertainment, volontariato, beni culturali, ricerca.

Si discute delle opportunità offerte dalla tecnologia, come punto di partenza per la delineazione di nuovi progetti di innovazione, grazie a un approccio creativo e all’interazione con il territorio. Raccogliere le sfide tecnologiche è uno degli obiettivi da perseguire durante il percorso formativo messo a disposizione dall’Ateneo barese. Contaminazione creativa, contaminazione digitale, contaminazione territoriale e innovation proposal, questi sono i luoghi fisici e virtuali un progetto volto all’educazione imprenditoriale e alla valorizzazione economica e sociale del territorio locale. Dunque quello di Bari è un percorso dinamico in cui in cui ogni oggetto di apprendimento viene rafforzato dalla contaminazione, attraverso lavori di gruppo e il confronto con esperti.

È così che l’idea prende forma, fino ad arrivare all’elaborazione e alla messa a punto del progetto di impresa. Il politecnico di Bari lancia una sfida importante a tutti i giovani aspiranti imprenditori, perché con creatività e passione possano dar vita all’ibridazione fra tecnologia e impresa.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE…

 

Share This