Notizie

17 Apr, 2019
Fare impresa, l’ultimo passo di un tragitto formativo
Categorie: Network

Fare impresa significa realizzare un progetto, dare vita a un’idea abbozzata, delineare un’intuizione, cambiare prospettiva, guardare oltre, leggere la realtà, alla ricerca di nuovi bisogni, di nuove domande economiche (ma non solo) a cui dare risposta. Affacciarsi al mondo dell’imprenditorialità significa inoltre intraprendere un percorso propedeutico di formazione, per testare l’idea e studiarne ogni punto di forza.

L’Università della Calabria offre questa possibilità a tutti i suoi studenti, nell’ambito del CLab della città di Cosenza. Alcuni dei partecipanti accedono al programma con un’idea abbozzata fra i banchi universitari, in un momento precedente al CLab stesso. Altri ancora invece si affezionano a nuove idee imprenditoriali in corso d’opera, abbandonando quelle precedentemente coltivate. È questo il Contamination Lab, un laboratorio di sperimentazione, un incubatore di progetti che nascono ex novo, oppure mutano, trovando durante il viaggio una forma unica, particolare e distintiva rispetto ad altre. Tuttavia il CLab dell’Università è solo uno dei passi previsti, un momento di accompagnamento nel passaggio dalla teoria alla prassi. Una tappa intermedia, dunque, che conduca al trasferimento tecnologico sul territorio locale, grazie all’apertura verso il contesto economico e sociale circostante.

Quando l’idea esce dalle pareti dei luoghi di formazione del Contamination Lab, si assiste alla nascita di startup, spinoff, piccole, nuove e salde realtà imprenditoriali, pronte al confronto con la concorrenza che delinea l’attuale mondo del mercato. Al CLab dell’Unical sono emerse per merito, originalità e innovazione tre giovani realtà imprenditoriali in particolare:

  • SWAG, un sistema di profilazione e mappatura di soft skill dei neolaureati per connetterli con le aziende che ricercano personale.
  • YoUni, un’app per lo scambio di informazioni e materiale didattico fra studenti di una stessa community.
  • FisioIng, tutori modulari innovativi che sostituiscono il gesso nel trattamento delle fratture.

In definitiva, idee innovative e proposte di mercato competitive sono solo gli ultimi passi di un percorso di formazione complesso e articolato incentrato sulla cultura del fare impresa.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE…

 

Share This